Freni che Stridono – Cosa Fare

Perfino i professionisti ogni tanto devono sorbirsi dei freni che stridono ignominiosamente. Roba imbarazzante, con spettatori che guardano sconcertati e compagni di pedalata che prendono letteralmente le distanze. Ma la soluzione non è, ovviamente, smettere di frenare. La procedura per eliminare il fastidioso stridio è metodica: un processo di regolazioni, test ed eliminazione che necessita più che altro di tanta pazienza… e della qui presente mini-guida! La causa principale dello stridio è solitamente l’angolo dei pattini rispetto ai cerchi della bici: in generale, la parte frontale del pattino deve impattare sulla pista frenante prima della parte posteriore.

Pulizia Pattini
Ripulite bene i pattini dagli eventuali pezzettini di gomma che si fosse accumulata sulla loro superficie con un panno inumidito. Controllate l’indicatore d’usura posto solitamente a un paio di millimetri dal bordo: se è stato raggiunto o superato, cambiate i pattini. La superficie dei pattini dovrebbe essere più o meno piatta, Se notate dei bordi interno o esterno più alti del resto del pattino, utilizzate una lima per pareggiare la superficie. Rimuovete il pattino se necessari

Pulizia Cerchi
Anche le condizioni della pista frenante dei cerchi è un fattore fondamentale nella frenata e nell’eventuale stridio che produce. I cerchi moderni solitamente vantano delle piste frenanti profondamente incise, ma quando le incisioni vengono pian piano piallate dall’uso dei freni la superficie diventa più liscia, e prona a provocare stridii. Inoltre, su di essa si possono accumulare piccoli detriti di alluminio, da rimuovere accuratamente anche utilizzando della gomma abrasiva come quella Mavic. Ricordatevi di eliminare i detriti di alluminio staccatasi dal cerchio anche dai pattini

Rondelle Pattini
Rondelle concave e convesse offrono una regolazione rotazionale su tutti gli assi per permettere al pattino del freno d’impattare il cerchio nel modo giusto. Molti pattini aftermarket li prevedono, come quelli Kool-Stop, da sistemare in modo che la parte frontale del pattino arrivi per prima sul cerchio rispetto a quella posteriore. Tali pattini con relative rondelle sono disponibili per freni single pivot, dual pivot, V-brake e cantilever.

Serraggio Freni
Prima di tutto stringete il bullone di fissaggio degli archetti in modo che il freno sia ben fissato al telaio. Utilizzando una chiave per freni sul bullone posteriore, stringetelo dopo aver smollato quello anteriore in modo che i bracci non basculino longitudinalmente sotto l’effetto della forza frenante, pur chiudendosi e aprendosi in modo corretto. Quindi serrate nuovamente il dado posteriore.

Deformazione Archetti
Con l’avvento delle rondelle di regolazione dell’angolo dei pattini la pratica di deformare meccanicamente gli archetti per ottenere l’angolo giusta suona davvero primitiva. Nonostante si consigli l’utilizzo delle suddette rondelle sempre e comunque, eventualmente sostituendo i pattini, è possibile agire sugli archetti facendo forza con una chiave a becco regolabile (o un Park Tool apposito ormai fuori produzione) per deformare verso l’interno o l’esterno gli archetti dei gradi necessari.

Perni
Minimizzare le vibrazioni è l’obiettivo di questa guida anti-stridii, quindi controllare che i perni d’infulcro degli archetti (pivot) siano ben stretti e non concedano nessun tipo di gioco è assolutamente fondamentale. I freni V-brake e quelli cantilever utilizzano solitamente dei dadi da 6 mm per il fissaggio al telaio, quasi sempre a brugola, ma occasionalmente si possono trovare bulloni standard da 10 mm. I sistemi di rotazione degli archetti attorno ai perni sono i più diversi. Assicuratevi di rimpiazzare le componenti eventualmente usurate se gli archetti risultano invariabilmente laschi nonostante i vostri sforzi.

Freni V-Brake
La regolazione dei pattini dei freni di tipo V-brake necessita solitamente di una brugola da 5 mm, ma può capitare di aver bisogno di una chiave a Y da 10 mm. Una delle tecniche adottate per regolare l’angolo con cui il pattino impatta sul cerchio è quello di infilare uno spessore di semplice carta piegata tra la parte posteriore del pattino e il freno in modo da mantenere il giusto assetto mentre si stringe l’apposito dado. Una volta fatto, fate aderire il pattino al cerchione per controllare che sia all’altezza giusta, e serrate bene.

Freni Cantilever
Se le leve dei vostri freni cantilever hanno una molla di ritorno esterna può essere consigliabile sganciarla per mettere i pattini nella giusta posizione, così che gli archetti in tensione non ostacolino la regolazione. Utilizzate una chiave da 10mm per tenere il porta-pattino in posizione, quindi smollate il dado frontale con una brugola da 5 o 6 mm (anche se alcuni modelli prevedono l’utilizzo di addirittura due chiavi da 10 mm). Quando posizionate i pattini, lasciate una distanza di circa 2 mm tra la parte posteriore degli stessi e il cerchione mentre quella frontale lo tocca. Come al solito verificate anche che l’altezza dei pattini rispetto alla pista frenante sia quella corretta.